Igiene: quali norme rispettare | Studi Medici Batini
IGIENE

Igiene: quali norme rispettare nella vita comune

In un periodo di allarmismo e di possibile contagio collettivo, tutti corriamo a informarci sulle corrette norme dell’igiene da rispettare. In realtà, come potete vedere qui di seguito, le norme igieniche da seguire sono semplici e dovrebbero essere seguite quotidianamente, non solo in caso di possibile epidemia.

La corretta igiene passa dal lavarsi bene le mani

Le mani sono il principale veicolo di contagio di virus e batteri ed è logico che la corretta igiene passi dal loro lavaggio, che non deve essere solo frequente, ma anche eseguito nel modo giusto. Vediamo insieme come effettuare un lavaggio delle mani veramente efficace. È bene iniziare sciacquando le mani sotto l’acqua e applicando del sapone, meglio se liquido, strofinando fino a che non compare la schiuma. È importante pulire bene non solo i palmi delle mani ma anche il dorso, tra le dita, sotto le unghie e i polsi. Risciacquare bene le mani sotto l’acqua e asciugarle, meglio se con una salvietta usa e getta. Ma quando è necessario lavarsi le mani? Ovviamente prima di entrare in contatto con gli alimenti per noi e per i bambini, dopo aver preso i mezzi pubblici e dopo aver starnutito, dopo essere stati in bagno, aver cambiato un pannolino o aver aiutato un bimbo ad andare in bagno. Un ultimo consiglio: per rendere più efficace la corretta igiene delle mani è bene mantenerle idratate con oli e creme. Le mani rovinate possono infatti rivelarsi un ricettacolo di virus e batteri.

Come starnutire secondo le giuste norme igieniche

In caso di rischio di contagio, anche lo starnutire e il tossire in pubblico devono rispettare le norme igieniche. Sono numerosi i virus, specie quelli influenzali, che si trasmettono per via aerea e quindi anche tramite muco e saliva. Ecco perché imparare a starnutire e a tossire riducendo al minimo il rischio di contagio è importante. Prima regola: starnutire e tossire sempre in un fazzoletto, meglio se di quelli usa e getta. In questo modo le nostre secrezioni resteranno all’interno di esso e non si diffonderanno nell’aria circostante. Nel caso non avesse un fazzoletto proprio in quel momento, è buona norma starnutire o tossire coprendovi con il braccio o con le mani, che vanno poi accuratamente lavate. Il consiglio principale è poi quello di utilizzare fazzoletti di carta usa e getta, da buttare poi in un cestino possibilmente chiuso: una norma poco ecologica ma efficace contro il rischio contagio. Le norme igieniche consiglierebbero anche di lavarsi le mani ogni volta dopo aver starnutito o tossito, una regola non sempre rispettabile!

Igiene: Regole di comportamento in pubblico

Le regole dell’igiene devono essere rispettate a maggior ragione quando un individuo sa o sospetta di aver contratto un virus. È buona norma evitare dunque i contatti diretti con altre persone come abbracci e strette di mano, mantenere una distanza minima di un metro dal proprio interlocutore e sospendere qualunque attività di gruppo, come i giochi di squadra o la frequentazione di luoghi affollati come cinema e ristoranti. È buona norma seguire queste regole per tutto il tempo della durata dell’infezione: una precauzione per sé ma soprattutto per gli altri.

L’igiene di oggetti e superfici

Il rischio di contagio passa ovviamente anche dagli oggetti e dalle superfici di maggior uso: ecco perché anche l’igiene di queste parti va curata. È importante infatti pulire regolarmente la superficie delle maniglie delle porte, l’asse del gabinetto o i mobili, anche semplicemente con acqua calda e detergente. In caso di vicinanza con una persona colpita dal virus, è d’obbligo lavare quotidianamente gli oggetti con cui il malato viene in contatto. Per quanto riguarda invece biancheria e stoviglie possono essere tranquillamente lavate insieme a quello del resto della famiglia, senza rischio di contagio.

Le mascherine igieniche: quando servono?

Le abbiamo viste comparire dal nulla e diffondersi rapidamente: ma quando è veramente il caso di indossare le mascherine igieniche? Le mascherine vanno indossate prevalentemente dai soggetti già colpiti dal virus: è una forma di rispetto verso le persone sane e servono a limitare la diffusione delle malattie. Le mascherine igieniche vanno indossate quando si esce di casa o al suo interno, se non possiamo garantire una distanza di almeno un metro dalle altre persone. Vanno posizionate in modo che coprano bene naso e bocca e vanno cambiate se diventano umide. Per le persone non infette, invece, le mascherine igieniche sono raccomandate nel caso in cui non si possa mantenere una distanza di almeno un metro da persone malate. Ovviamente le mascherine sono monouso e non possono assolutamente essere riutilizzate.