Mappatura nei: quando serve e come funziona | Studi Medici Batini
BLOG NEW

WHAT'S NEW IN MEDICALPRO

mappatura_v2-03

Mappatura nei: quando serve e come funziona

La mappatura nei è un esame semplice e poco invasivo ma fondamentale per la salute di tutti noi. Con questo controllo è possibile individuare e trattare in tempo eventuali tumori della pelle, benigni e maligni. La mappatura nei è una visita che non richiede molto tempo e può essere effettuata in ambulatorio.

Come funziona la mappatura dei nei

La mappatura dei nei prevede due fasi: un primo esame da parte del dermatologo a occhio nudo e un secondo con l’aiuto del dermatoscopio. Analizzando la pelle senza l’ausilio di strumenti, lo specialista può fare un primo screening per individuare nei sospetti e da controllare. Nella seconda fase, quindi, è possibile esaminare in modo più approfondito gli elementi sospetti. Il dermatoscopio ha infatti un grande potere di ingrandimento ed è in grado di vedere anche i primi strati della pelle non visibili a occhio nudo. Il dermatologo può inoltre decidere di fotografare alcuni nei così da poter fare il confronto con una mappatura nei successiva. L’esame di mappatura nei ha una durata di 20-30 minuti ed è completamente indolore.

A cosa serve la mappature nei

Le mappature nei sono utili per individuare malformazioni dei nei esistenti o neoplasie. Questa tipologia di esame è molto utile per una diagnosi precoce del melanoma, un tumore maligno della pelle che può sorgere su nei esistenti o sulla cute sana. Il melanoma è tumore molto rapido e aggressivo che degenera spesso in metastasi. Individuarlo in tempo è quindi essenziale per effettuare poi l’asportazione chirurgica. Ecco perché le mappature nei sono esami molto utili e che possono salvare la vita.

Quando è necessario il controllo nei

Si raccomanda di effettuare il controllo nei annualmente. Questo tempo si può allungare a 2 – 3 anni nel caso la nostra pelle non presenti un alto numero di nei. Si può invece accorciare a 3-6 mesi nel caso in cui il precedente controllo dei nei abbia evidenziato delle formazioni da tenere sotto un’osservazione più stretta. In ogni caso è possibile, ed è bene, effettuare il controllo nei anche in autonomia seguendo la regola dell’ABCDE: Asimmetria, Bordi irregolari, Colore e possibili variazioni, Dimensioni eccessive, Evoluzione rapida. Osservando nei sospetti e seguendo queste regole possiamo individuare se ci sono modifiche e, se necessario, contattare il medico.

Chi deve sottoporsi alla visita nei

Tutti possono sottoporsi alla visita nei, anche le donne in gravidanza. Si raccomanda però questo esame ai soggetti con pelle particolarmente chiara e lentiggini, a chi ha casi di melanoma in famiglia, a chi ha un numero di nei complessivo maggiore di 50, dei quali molti sulla schiena e più difficili da controllare.

Come prepararsi all’esame di mappatura nevi

Non servono specifiche preparazioni per la mappatura nevi. Si raccomanda soltanto di recarsi alla visita con la pelle pulita e non truccata. Non è un esame invasivo, quindi il paziente può tranquillamente riprendere le proprie attività quotidiane subito dopo. Si raccomanda però di effettuare la mappatura nevi prima di esporsi al sole in quanto la luce solare altera il colore dei nevi e l’esame potrebbe restituire risultati falsati.

Gli Studi Medici Batini e la mappatura nei

Presso gli Studi Medici Batini è possibile effettuare la mappatura nei prenotando un appuntamento la dottoressa Maurizia Ghilardi. Per prenotarvi potete scrivere una mail all’indirizzo info@lafarmaciacapone.it oppure telefonare al numero 050 799151.